online site builder

20 Storie
Lazio

Nati per Leggere Lazio

“Il Vento dei Venti: il viaggio della farfalla”

È il momento della capitale, Farfallina è finalmente nel Lazio e il suo volo, comincia da una periferia di Roma, Corviale.


Mamma Fabiana e NpL si incontrano nel 2011, in occasione del bilancio di salute del terzo mese della sua bambina. La pediatra le parla dell’importanza della lettura in famiglia e di NpL e le consiglia di cominciare fin da subito. “…stupita della cosa, ma affascinata dall’idea, e da appassionata lettrice, ingenuamente cominciai a chiedermi cosa fosse più adatto per l’età di mia figlia. Mi fu consigliato di frequentare la biblioteca Renato Nicolini che da sempre promuove NpL. Cominciai a partecipare con mia figlia alle letture organizzate lì, nella Sala Fantasia; a chiedere i libri in prestito per imparare subito a scegliere cosa leggerle e come leggere insieme” Per i bibliotecari è stato facilissimo coinvolgere una mamma così entusiasta nell’operatività di un progetto locale finanziato dal Municipio XI. Fabiana ha partecipato alla confezione e alla consegna dei kit che conteneva, tra le altre cose il primo libro (Guarda che faccia!) donato ai nuovi nati in occasione dell’appuntamento vaccinale. In ambulatorio non solo leggeva per i piccoli ma, come ci diceva “…nello stesso tempo raccontavo ai loro genitori la mia esperienza di mamma che aveva constatato l’importanza della lettura a partire dai primi mesi di mia figlia.“ Il gruppo dei volontari della biblioteca R.Nicolini opera a tappeto sul territorio, e collabora con un gruppo di pediatre di famiglia e operatrici degli asili nido, toccando tutti luoghi significativi per NpL e da ultimo sono impegnati nella prossima apertura del Punto Lettura presso la scuola dell’infanzia di Ponte Galeria- Piana del Sole nella estrema periferia di Roma assolutamente sprovvista di presidi culturali. La bambina di Fabiana ora è cresciuta e legge da sola, e a volte anche a bambini più piccoli di lei!


Dalla città alla provincia, in volo verso il lago di Bracciano con i suoi tre Comuni e le sue tre biblioteche offre agli utenti molte attività per ragazzi, per bambini e anche progetti per le gestanti. Ma è nel comune più piccolo, quello di Trevignano Romano, che, grazie all’entusiasmo di alcuni volontari e con il sostegno delle Istituzioni Comunali, nasce un articolato progetto locale. Dopo circa due anni dal suo inizio, il progetto riceve nuovo impulso in seguito alla donazione al Comune di un piccolo fondo librario dedicato alla fascia 0-6 anni. Da tale momento il coinvolgimento delle famiglie si amplia e, partendo sempre dalla scuola e dalla biblioteca, si fa evidente sul territorio, e i natiperleggere diventano visibili agli occhi di tutti. Ebbene si: si possono leggere storie nel museo archeologico, si possono ascoltare nella “stanza del tempo”, ex asilo nido comunale, e anche nelle piazze e nelle vie della città vecchia. “ Chi sono tutti quei bambini con quella folla di genitori al seguito?” “ Ohh: sono proprio quelli del giovedì dei bambini in biblioteca ! ” Pian piano il progetto cresce ed ormai consolidato, offre di anno in anno nuove iniziative.


Farfallina è stanca e accaldata, le ci vorrebbe proprio un bel gelato e così a Formia

In seguito alla presentazione del programma NpL in una scuola dell'infanzia di Formia, una gelataia - imprenditrice ha deciso di abbinare alla pausa che ci si concede gustando un gelato (sano e naturale) la possibilità di condividere la lettura. Leggere insieme gustando il gelato è possibile grazie ad una piccola biblioteca di qualità all'interno del locale.  Qualche traccia di gelato sulle pagine rende quei libri ancora più gustosi.! Gretel Factory, del resto… prende spunto da una fiaba.


A Cisterna di Latina si è …involato Anacleto!


Anacleto, libreria per bambini e ragazzi, apre a Cisterna nel 2014, dopo il primo corso di formazione per volontari del territorio e con le sue attività dà un forte impulso al progetto locale cogliendo lo spirito di NpL in continuo dialogo con la Biblioteca comunale e il territorio. I frequenti appuntamenti di lettura a bassa voce in libreria hanno reso questo spazio un punto di riferimento per le famiglie e un luogo di aggregazione intorno alla lettura e al grande potere delle storie. Roberta, la libraia dice” l’invito che faccio a me stessa e a tutti gli operatori del settore è quello di proseguire in questo prezioso percorso: I bambini lettori, adulti di domani, hanno bisogno di noi!